Licenza Creative Commons
Questo/a opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia .

Translate

Tatti è una frazione del comune di Massa Marittima (GR), situata a circa 25 km a sud-est del capoluogo comunale.
Il paese sorse nell'alto Medioevo come possesso dei vescovi di Lucca; successivamente divenne proprietà dell'Abbazia di Sestinga che lo mantenne fino al Duecento, epoca in cui lo cedette al controllo della famiglia Aldobrandeschi.
Nel Trecento, dopo un temporaneo controllo da parte dei Pannocchieschi, passò ai Senesi, entrando a far parte della Repubblica di Siena fino alla metà del Cinquecento, quando Tatti venne definitivamente inglobato nel Granducato di Toscana.
Luoghi d'interesseIl borgo è racchiuso dalle antiche Mura di Tatti, ben conservate in pietra e a tratti addossate ad alcune abitazioni, ove spicca una porta d'accesso e caratteristica Rocca aldobrandesca, cassero di origini medievali situato in posizione dominante sulla vetta della collina.

Chiesa di San Sebastiano

Anch'essa di epoca medievale, custodisce al suo interno una statua lignea cinquecentesca.

Chiesa di Santa Maria Assunta

Di origini medievali, si presenta in stile neoclassico a seguito di un intervento di restauro avvenuto nel corso dell'Ottocento.

Chiesa della Santissima Annunziata

Fu edificata anch'essa in epoca medievale e completamente ricostruita durante il secolo scorso.



Centro Storico

la Chiesa di Santa Maria Assunta


La chiesa di Santa Maria Assunta è un edificio sacro situato a Tatti, nel comune di Massa Marittima, in provincia di Grosseto.
La chiesa, di origine medievale col titolo di pieve, è stata completamente rifatta nell'Ottocento.

Il suo carattere neoclassico può notarsi nella forma timpanata della facciata e nella trabeazione posata su semipilastri, che anima il semplice interno dell'edificio, coperto a crociera e, nel presbiterio, a vela.